Close filters

Tipo di contenuto

Loading...

Ricerca in corso

Post

MEET è partner ufficiale di New European Bauhaus

MEET è partner ufficiale del New European Bauhaus. Il centro di cultura digitale è una delle ventuno organizzazioni internazionali selezionate dalla Commissione Europea. Il Nuovo Bauhaus europeo (NEB) è un movimento creativo e una piattaforma interdisciplinare per ricostruire un’Europa più sostenibile, bella e inclusiva, dove vivere insieme dopo la pandemia.

Il riconoscimento arriva in considerazione del lavoro portato avanti in questi anni, dalla valorizzazione del digitale quale strumento di inclusione sociale e culturale, alla promozione di processi di cross-fertilization fra industria, imprese e società, senza dimenticare l’esplorazione di linguaggi artistici emergenti ed innovativi. Sono queste le caratteristiche di MEET che la Commissione Europea ha premiato, attribuendo al Centro di Cultura Digitale una partnership ufficiale nel New European Bauhaus.

Luogo di incontro (fin dal nome!) e co-creazione, MEET opera all’incrocio tra Arte, Scienza e Tecnologia e lo fa attraverso talk inspirational, dibattiti, workshop di progettazione partecipata, attività formative, residenze in impresa, attività che ibridano e mescolano discipline e saperi diversi e sono finalizzate ad “attivare” il cambiamento delle società, delle industry produttive, delle città, coinvolgendo diversi target: giovani, imprenditori, istituzioni e società civile.

La Commissione Europea ha identificato i principi e gli approcci del Nuovo Bauhaus europeo in alcune iniziative di MEET:

  • AugE – Augmented Europe, laboratori ed eventi per giovani under 30 dove discutere temi caldi per l’Europa (diritti, sostenibilità, climate change)
    Il programma proseguirà lungo tutto il 2021
  • AI4Future, workshop, residenze e conferenze sull’Intelligenza Artificiale come risorsa per la mobilità urbana che si articolerà con diverse azioni fino al 2022
  • Engage, progettazione partecipata su politiche pubbliche urbane gender-inclusive (mobilità, formazione, servizi per ragazze e donne) abilitate dalle tecnologie
  • Renaissance Dreams, installazione site-specific del media artist Refik Anadol che utilizza l’intelligenza artificiale per re-interpretare il Rinascimento. L’opera resterà in esposizione al MEET fino all’autunno 2021
  • Bauhaus 100 | Digital Landscapes, mostra dedicata all’eredità del Bauhaus nel presente di cui MEET ha curato la sezione sul digitale. L’esposizione – presentata a Macerata – verrà arricchita e allestita in nuova forma a Milano

Fortemente voluto dalla Presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, New European Bauhaus è un progetto culturale ed ambientale dove l’arte e la creatività si incrociano con la tecnologia e le scienze e ispirano visioni e pensieri di “rigenerazione”. Per farlo si ispira alla Scuola Tedesca d’inizio Novecento, da cui prende il nome. Proprio come accadeva un secolo fa architetti, designer, scienziati, artisti, tecnologi sono chiamati progettare insieme nuovi servizi, prodotti, materiali, confrontandosi con le istituzioni ed i cittadini.
L’iniziativa avvia la fase progettuale nel corso del 2021 e si estenderà nel corso degli anni Venti con l’obiettivo di dare vita al Green Deal europeo.

Oltre a MEET, i partner di New European Bauhaus sono: Aalto University (Finlandia); ACE: Architects’ Council of Europe (Belgio); Active House Alliance (Belgio); Ars Electronica (Austria); BEDA: The Bureau of European Design Associations (Belgio); conexiones improbables (Spagna); ELIA (Paesi Bassi); Elisava (Spagna); Europa Nostra (Belgio); European Youth Form (Belgio); Fundació Mies van der Rohe (Spagna); German Design Council (Germania); Metropoli (Spagna); New European Bauhaus Collective (Belgio); ONCE Social Group (Spagna); PPNT Gdynia | Design Centre (Polonia); Rio Neiva (Portogallo); Silicon Vilstal (Germania); The Mayor.EU (Bulgaria); TREBE (Spagna); Triennale Milano (Italia).

close-link
close-link