Close filters

Tipo di contenuto

Loading...

Ricerca in corso

Post

Luigi Ferrara: la cultura come forza del bene

 

Che Luigi Ferrara sia un grande amico di MEET è cosa risaputa. Architetto e designer canadese fra i massimi esperti mondiali di collaborative design, con lui e il suo team di Institute without Boundaries | George Brown College, lavoriamo da oltre dieci anni per promuovere processi di innovazione e progettazione partecipata. Guarda la video-lecture di Luigi Ferrara a Meet the Media Guru.

Dalla sua casa di Toronto, mentre il Canada entra nella seconda settimana di isolamento, Ferrara ci invita ad una riflessione sul senso del travolgente cambiamento che stiamo sperimentando (per molti versi, subendo). E per farlo sceglie un video, carico di affetto.

“In questo momento, penso che stiamo iniziando a comprendere la potenza degli strumenti digitali per combattere una situazione difficile come questa pandemia e, soprattutto, come dovremo utilizzare questi stessi strumenti per creare una nuova forma di cultura” dice Ferrara.

“Qualche mese fa – ricorda il designer – eravamo al MEET per facilitare una Charrette per diffondere la cultura alle periferie di Milano”. La Charrette si intitolava Sfidare le mura e faceva parte del più ampio Cross-Fertilization Lab promosso dal nostro centro nell’ambito del progetto Regional S+T+Arts Center diffusi in Europa. L’obiettivo era identificare come le tecnologie digitali possano rendere fruibili contenuti ed esperienze culturali oltre il centro e per questo aveva goduto del patrocinio del Comune di Milano.

“In questo momento – prosegue Ferrara – ci rendiamo conto che dobbiamo essere in grado di diffondere la cultura in tutto il mondo e che quella cultura può agire come una forza potente per il bene, la protezione e il sostegno delle persone“.

Il videomessaggio si conclude con un auspicio e una chiamata all’azione: “Per me il MEET è un’apertura fondamentale per l’Italia. Mi auguro che potrà essere un punto di ispirazione per trasformare la cultura, non solo basata sul turismo e sugli eventi, ma fondata su conoscenza, ricerca, collaborazione e connessione con il resto del mondo in modi mai esplorati”.

Citando la definizione di world house coniata da Martin Luther King, Ferrara ci ricorda che “questa casa mondo ha bisogno che tutti agiamo come un’unica famiglia, ritengo che questo momento lo cristallizzi come mai prim”.

Per guardare il videomessaggio di Luigi Ferrara, clicca due volte dentro il triangolo:

Foto in apertura: MEET/Elena Galimberti

close-link
close-link