Close filters

Tipo di contenuto

Loading...

Ricerca in corso

Post

MEET è entrato nella rete S+T+Arts

MEET è entrato ufficialmente nel programma S+T+Arts, inserito nel programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 della Commissione Europea, diventando uno dei Regional STARTS Center. Il centro di cultura digitale di Milano diventa quindi il nodo italiano di una vasta rete europea che abilita la collaborazioni fra artisti, scienziati, imprese attraverso progetti e tecnologie digitali inclusive e sostenibili.

MEET ha partecipato alla call for proposal con un progetto intitolato Unleashing creativity for European industry, regions and society (Abilitare la creatività per l’impresa, le regioni e la società) insieme a Bozar, il più importante polo di Belle Arti belga Bozar; ad Ars Electronica, istituzione austriaca decana della ricerca sul digitale in Europa; all’ecosistema di start-up d’oltralpe La French Tech; l’Università del cinema Babelsberg Konrad Wolf e il collettivo greco Made Group specializzato in creatività digitale.

Per la parte italiana il progetto approvato dalla Commissione Europea prevede attività educative destinate ad adolescenti e giovani, iniziative divulgative ed esperienze di scambio fra i creativi e le piccole-medie imprese interessate all’incrocio delle arti con la tecnologia nei processi di innovazione.

S+T+ARTS – acronimo che sta per Scienza, Tecnologia e Arti – mira a stimolare la collaborazione fra artisti, scienziati ed imprese e sviluppare un uso sostenibile e creativo del digitale. L’Europa già percepisce MEET come l’interlocutore italiano di una rete internazionale, un secondo passo di un processo iniziato il 5 aprile scorso con il MEETing dei centri europei di cultura digitale, che ha visto la partecipazione di 12 organizzazioni provenienti da 10 paesi europei.

close-link
close-link