Loading...

Searching...

Evento

Meet the Media Guru | Gilles Jobin

La danza contemporanea offre un campo ideale per l’esplorazione artistica delle nuove tecnologie di imaging. Gilles Jobin, premiato coreografo di danza contemporanea, affascinato dalle nuove tecnologie dell’immagine, presenta il processo creativo dietro i suoi recenti lavori virtuali.

Protagonista del talk in programma mercoledì 23 febbraio alle ore 18.30, sulla base della sua recente esperienza con le tecnologie volumetriche immersive, condividerà con i partecipanti la sua visione dei nuovi territori digitali per la danza e le arti dello spettacolo.

Per approfondire segui il  link

Cosmogony (2021)
Dancers: Susana Panadés Diaz, Rudi van der Merwe, József Trefeli
Screen capture: Cie Gilles Jobin

 

Gilles Jobin vive e lavora a Ginevra.
Pur sapendo fin dagli esordi di voler diventare coreografo, in un primo momento non si dedica esclusivamente alla danza, ma lavora come tecnico e dal 1993 al 1995 dirige assieme a Yann Marussich il Théâtre de l’Usine di Ginevra. Jobin considera il proprio lavoro la conseguenza della nuova danza contemporanea degli anni ’80, giunta in Svizzera dalla Francia. Quando nel 1997 si trasferisce a Londra, il suo approccio alla danza si fonda sulle arti visive e i suoi interessi si concentrano in particolare sulla performance. Il principio delle sue creazioni è da ricercare meno nell’esecuzione che nella “riflessione” del corpo. Di conseguenza assumono un’importanza particolare il processo creativo e la partecipazione attiva delle danzatrici e dei danzatori con cui lavora.
La riflessione critica e il coraggio innovatore sono l’essenza della produzione artistica di Gilles Jobin. Considerato talvolta l’enfant terrible della scena della danza in Svizzera per il suo atteggiamento irremovibile, Gilles Jobin è impegnato anche nella mediazione, nella documentazione e nel cinema.

Dance Trail (2020)
Dancers: Susana Panadés Diaz, Tidiana N’diaye
Screen capture: Cie Gilles Jobin
close-link
close-link