Close filters

Guru

Tipo di contenuto

Loading...

Searching...

Evento

Noire | Augmented Reality installation

Acquista il biglietto

Dopo il successo riscosso la scorsa primavera al Centre Pompidou di Parigi e dopo un tour internazionale che ha toccato il Tribeca Film Festival di New York e Taipei, arriva per la prima volta in Italia, a MEET dal 3 febbraio al 10 marzo 2024, Noire.

Si tratta di un’esperienza coinvolgente, narrata con il linguaggio della realtà aumentata, che permette agli spettatori di entrare nella scena e rivivere il gesto rivoluzionario compiuto dalla studentessa Claudette Colvin nel 1955 a Montgomery, in Alabama, quando questa ragazzina di colore, allora 15enne, si rifiutò di cedere il proprio posto a un passeggero bianco, nonostante le minacce; per questo fu arrestata, ma decise di citare in giudizio la città e dichiararsi non colpevole. Una mostra che vuole essere anche un riscatto per la giovane Claudette Colvin (oggi 84enne), il cui nome, malgrado il suo coraggio, non è ricordato come quello della più famosa Rosa Parks, che sempre a Montgomery nove mesi dopo – grazie anche al gesto di Claudette e all’incontro fortunato con il giovane pastore Martin Luther King – diventò un’icona per il movimento per i diritti civili delle persone di colore.

L’installazione Noire è fruibile in gruppi di 10 persone; a ogni visitatore vengono forniti un paio di occhiali AR Hololens 2 (che permettono di vedere in contemporanea reale e virtuale) e cuffie a conduzione ossea con cui entrano in un set di 250 metri quadrati creato per l’occasione e arricchito da figure virtuali e oggetti connessi (che riproducono luci, vento, vibrazioni ecc.). Set che, appena entrati, sarà abitato dai protagonisti di quella storia avvenuta in Alabama negli Anni 50.

Con l’equipaggiamento innovativo fornito, l’esperienza (durata 32 minuti) risulta totalmente impattante e molto forte, grazie anche a una voce fuori campo che accompagna i visitatori, i quali sentiranno sulla propria pelle cosa significasse essere una persona di colore nell’America di quegli anni. Fai un respiro profondo, inspira, ora sei a Montgomery, in Alabama, negli Anni 50. Inizia così il cammino di ogni visitatore attraverso una storia perlopiù dolorosa che fino a quel 2 marzo 1955 non era mai cambiata e che grazie a Claudette avrebbe iniziato a prendere un corso diverso, nel rispetto delle differenze di razza, genere e censo. Un cammino partito dal profondo Sud degli Stati uniti che ha profondamente segnato la storia dei diritti civili, che da quel momento sono diventati protagonisti di diverse rivoluzioni culturali, contribuendo così al cambiamento sociale anche in Europa.

***

In occasione dell’Opening – venerdì 2 febbraio ore 18.30 – si terrà un talk. Saranno presenti Maria Grazia Mattei, Fondatrice e Presidente di MEET, Emanuela Righi di Novaya e il regista Pierre-Alain Giraud.

***

INFO

FRUIZIONE: 12+

Pe un’esperienza immersiva personalizzata, la storia è disponibile per ogni visitatore in italiano, francese e inglese.

Sabato 3 febbraio – Domenica 10 marzo 2024

Orario Sala Immersiva: martedì – domenica, h. 15.00-19.00 (ultimo ingresso h. 18.00; chiuso il lunedì)

Ingresso: a gruppi di 10. Acquista qui

Biglietto (con pagamento esclusivamente in forma elettronica): intero 10€ + prevendita; ridotto (under 25/over 65) 7€ + prevendita

Per le sole persone con disabilità, i giornalisti (con tesserino) e i possessori della tessera Abbonamento Musei è possibile riservare un biglietto gratuito scrivendo a info@meetcenter.it (fino ad esaurimento posti disponibili).

Ricordiamo la massima puntualità, in caso di ritardo l’accesso non sarà garantito.

close-link
close-link